La formazione dei calciatori in cura a Villa Stuart

Al momento presso la clinica Villa Stuart sono in cura diversi calciatori, tra tutti quelli presenti abbiamo voluto stilare una formazione che potrebbe schierarsi con un ipotetico 4-3-3.

In porta Mattia Perin, lo sfortunato portiere del Genoa ha subito la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e sarà operato nel pomeriggio. È il secondo infortunio di questo tipo per lui nel giro di meno di un anno.

Terzino destro Michele Somma, il difensore del Brescia ha subito la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con interessamento del menisco ed è stato operato il 9 gennaio dal Professor Mariani.

Centrali di difesa Federico Barba e Marco Migliorini. Barba sta recuperando da uno strappo muscolare ai flessori della coscia mentre Migliorini è alle prese con qualche fastidio al ginocchio operato a marzo.

Terzino sinistro Paolo Frascatore, il giovane difensore della Roma, ora in prestito al Losanna, a novembre si è infortunato al menisco del ginocchio sinistro dopo appena nove minuti dal suo debutto con la maglia dei francesi e sta proseguendo la riabilitazione.

In mezzo al campo Lorenzo Pasciuti, il centrocampista del Carpi è stato operato dal Professor Mariani al legamento crociato anteriore del ginocchio destro prima di Natale.

Ai lati di Pasciuti, Luca Paganini e Ignacio Lores Varela, entrambi operati a dicembre dal Professor Pier Paolo Mariani. Il primo per una lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, il secondo per curare una tendinite esterna al ginocchio.

In attacco la giovane ala del Newcastle Rolando Aarons, anche lui sottoposto a ricostruzione del legamento crociato da parte del Prof. Mariani, accanto a lui Ferdinando Sforzini, l'esperto centravanti della Viterbese ha subito la frattura della tibia. Per concludere il nostro 11 Federico Melchiorri, anche lui protagonista sfortunato della nostra squadra visto che ha subito la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, lo stesso infortunio che il 6 aprile scorso lo ha costretto a finire sotto i ferri e dal quale si era da poco ripreso.