La rubrica "Eravamo Infortunati" Dai gol di Melchiorri e De Vitis alla grinta di Mattia Perin. Cinque nomi per un weekend da ricordare

La rubrica "Eravamo Infortunati" Dai gol di Melchiorri e De Vitis alla grinta di Mattia Perin. Cinque nomi per un weekend da ricordare

Inauguriamo una rubrica che ci accompagnerà per tutto il campionato. Dal tavolo operatorio al campo il percorso sembra lunghissimo. Settimane, mesi, da passare tra palestra e piscina, esercizi noiosi e ripetitivi. L'emozione di calcare di nuovo il campo di calcio, i primi allenamenti con la squadra, le prime partitelle, fino alla convocazione ufficiale. Poi arriva il momento del riscatto ed è proprio questo che vogliamo documentare. Per chi ha visto il buio, la luce dei riflettori sarà sempre più luminosa. 

Ecco i 5 nomi scelti nell'ultimo turno di campionato. 

Federico Melchiorri (Cagliari): Operato dal Prof. Mariani al legamento crociato anteriore nel 2016. Recupero in 169 giorni.
Torna in campo con la squadra Primavera e come sempre lascia il segno. Rigore procurato e gol nella sconfitta del Cagliari contro la Roma. Più di un'ora di gioco per riprendere la condizione fisica con l'ambizioso progetto di mettere in difficoltà mister Rastelli nelle scelte future. 

Mattia Perin (Genoa): Operato dal Prof. Mariani al legamento crociato anteriore nel 2016. Recupero in 121 giorni.
Lo sfortunato portiere rossoblu e della nazionale ha ripreso il suo posto nella sconfitta dei suoi contro il Sassuolo. Tre gol subiti ma senza colpe. Anzi, i suoi interventi hanno limitato i danni. Da oggi la prima maglia sarà sempre la sua. 

Jo Santos Oliveira (Sheriff Tiraspol - Moldavia). Operato dal Prof. Mariani al legamento crociato anteriore nel 2016. Recupero in 134 giorni. 
Il ritorno in campo coincide con l'ennesima vittoria della sua squadra, sempre più al comando del campionato moldavo. È iniziata così la nuova avventura di Jo Santos reduce da una stagione da 18 presenze e 5 gol con la maglia dei rumeni del Zimbru Chisinau. 

Alessandro De Vitis (Latina): Operato dal Prof. Mariani al legamento crociato anteriore nel 2015. Recupero in 228 giorni.
Dopo aver vinto l'oscar della sfortuna, rottura del legamento crociato destro e sinistro, è suo il premio del miglior gol della settimana: una sassata da 40 metri sotto l'incrocio dei pali. È già alla seconda prodezza del campionato, si sta riprendendo tutto ciò che la sfortuna gli ha tolto. 

 
 

Andrea La Mantia (Pro Vercelli): Operato dal Prof. Mariani al legamento crociato anteriore nel 2013. Recupero in 118 giorni. 
Era sulla cresta dell'onda, poi l'infortunio e la ripartenza. Dopo due stagioni tra San Marino e Cosenza è salito di categoria e continua a fare gol. Purtroppo per lui la prodezza di La Spezia non è servita per far pareggiare la sua Pro Vercelli.