La rubrica "Eravamo Infortunati" Perin para e va in nazionale, Sforzini, Inglese e Siligardi finalmente il gol

La rubrica "Eravamo Infortunati" Perin para e va in nazionale, Sforzini, Inglese e Siligardi finalmente il gol

Dal tavolo operatorio al campo il percorso sembra lunghissimo. Settimane, mesi, da passare tra palestra e piscina, esercizi noiosi e ripetitivi. L'emozione di calcare di nuovo il campo di calcio, i primi allenamenti con la squadra, le prime partitelle, fino alla convocazione ufficiale. Poi arriva il momento del riscatto ed è proprio questo che vogliamo documentare. Per chi ha visto il buio, la luce dei riflettori sarà sempre più luminosa. 

Ecco i 5 nomi scelti nell'ultimo turno di campionato: 

Mattia Perin (Genoa): Operato dal Prof. Mariani al legamento crociato anteriore nel 2016. Recupero in 121 giorni.
Tre punti, la porta imbattuta e il ritorno in nazionale. Quello di Mattia Perin è un weekend da incorniciare. Parata dopo parata si sta riprendendo quello che l'intervento alla spalla prima e l'intervento al ginocchio dopo, gli hanno tolto. 

Ferdinando Sforzini (Viterbese): Operato dal Prof. Mariani in artroscopia per una rimozione cisti nel 2013. Recupero in 195 giorni.
Passano gli anni, cambiano le maglie indossate ma c'è una costante: il gol. Con un colpo di tacco all'ultimo minuto del primo tempo decide la sfida tra la Lupa Roma e la sua Viterbese. Gol e tre punti nella sua Tivoli. 

Andrea La Mantia (Pro Vercelli): Operato dal Prof. Mariani al legamento crociato anteriore nel 2013. Recupero in 118 giorni.
Ancora lui. E sono cinque in soli 331 minuti giocati. Un gol ogni 66 minuti. Numeri da record come il suo prodigioso recupero dopo l'intervento al crociato. Questa volta il suo gol non porta punti ma una carica di fiducia per lo scontro salvezza di domenica contro la Ternana. 

Roberto Inglese (Chievo Verona): Operato dal Prof. Castagna per la lussazione della spalla destra nel 2014. Recupero in 68 giorni.
Un gol che rompe il digiuno di qualche mese. Una lunga cavalcata e la freddezza di fronte a Bizzarri. Per Roberto Inglese questa rete vale doppio. Per Maran e il suo Chievo vale il terzo posto. 

Luca Siligardi (Hellas Verona). Operato dal Prof. Mariani al legamento crociato anteriore nel 2013. Recupero in 193 giorni.
Il primo gol stagionale e la cavalcata del Verona continua. Luca Siligardi è ormai un elemento chiave nello scacchiere di mister Pecchia. La promozione in serie A passa dal suo preciso sinistro.