Visite a Villa Stuart per Vlad Marin

Vlad Marin si è recato quest'oggi a Villa Stuart per effettuare delle visite con la Dott.ssa Rita Guitaldi, dopo l'intervento al legamento crociato al quale si è sottoposto a Torino, e svolgerà la riabilitazione presso il centro Top Physio Eur.

Marin è una giovane promessa classe 1995 attualmente di proprietà della Juventus ma in prestito alla FCV Dender, squadra di terza divisione belga. 

Marin è arrivato in Italia dalla Romania giovanissimo, all'età di 9 anni, per raggiungere sua madre, emigrata due anni prima per motivi di lavoro. La sua carriera in Italia inizia con la maglia del Pescatori Ostia, per poi passare al Pomezia e fare il salto di qualità venendo tesserato nelle giovanili della Lazio. Inizia da centrocampista centrale ma poi viene spostato sulla corsia mancina dove riesce a valorizzare le sue doti fisiche. Dopo essere stato promosso in Primavera sotto età ed aver mostrato tutte le sue qualità soprattutto al torneo di Viareggio del 2012 perso in finale contro l'Inter, Vlad viene notato da Attilio Lombardo, al tempo allenatore delle giovanili del Manchester City che decide di portarlo in Inghilterra. Quella al City sarà un'esperienza molto importante dal punto di vista umano e professionale ma, dei vincoli burocratici impediscono ai Citizens di tesserarlo, ecco che allora si fa avanti la Juve, che riesce ad accaparrarsi il talento rumeno. L'esordio in maglia bianconera è un vero e proprio scherzo del destino, dato che avviene proprio contro i suoi ex compagni della Lazio, nella finale di Supercoppa vinta dai bianconeri. A proposito di quella partita Marin ha dichiarato: "E’ stato stranissimo, non mi andava neanche di festeggiare a fine partita, sono cresciuto con quel gruppo di ragazzi e quasi mi dispiaceva per la vittoria".
Da quel momento vari prestiti, Roma, Messina, Rimini, fino all'attuale esperienza in Belgio.

Un grosso in bocca al lupo a Vlad Marin per il recupero da questo brutto infortunio